Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per raccogliere dati statistici sul suo utilizzo. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Visto Lavoro Nuova Zelanda

i cittadini italiani non hanno bisogno di richiedere un visto prima della partenza


  • Durata: durata del contratto - Ingressi: multi



  • Durata: durata del contratto - Ingressi: multi


 

Come ottenere il visto per la Nuova Zelanda

Per lavorare in Nuova Zelanda è necessario ottenere l'apposito visto, che può essere richiesto online attraverso il sito www.immigration.govt.nz o, nel caso in cui il richiedente si trovi già nel paese, presso uno degli uffici per l'immigrazione presenti nelle maggiori città. Per richiedere un visto di lavoro è quasi sempre necessario avere un contratto o una promessa di assunzione.

E' il datore di lavoro a dover avviare la procedura formalizzando l'offerta di lavoro presso un ufficio per l'immigrazione. Le autorità neozelandesi rilasciano allora un certificato con il quale il lavoratore può richiedere il visto. I documenti necessari ad ottenerlo possono variare da richiedente a richiedente. I cittadini italiani che hanno tra 1 18 e i 30 anni possono richiedere il Working Holiday Visa, un visto che permette di lavorare in Nuova Zelanda pur non possedendo un cotratto di lavoro prima della partenza (vedi come ottenere il Working Holiday Visa Neozelandese).

 

Documenti Visto Nuova Zelanda Lavoro

  • passaporto valido almeno fino a 3 mesi dopo la scadenza del visto richiesto
  • due foto tessera
  • modulo di richiesta del visto (clicca qui per scaricarlo)
  • qualsiasi documento che possa certificare l'esperienza del lavoratore
  • assicurazione sanitaria
  • certificato medico comprovante che il lavoraratore si è sottoposto ai raggi X e non ha la tubercolosi (soltanto per visti con una durata uguale o superiore ai 6 mesi)
  • certificato comprovante che il lavoratore si è sottoposto ad un esame medico completo (soltanto per visti con una durata superiore ad un anno)
  • certificato penale del paese di origine e di tutti i paesi in cui il lavoratore ha vissuto per almeno cinque anni dopo aver compiuto 17 anni (soltanto per visti con una durata superiore ai 2 anni)

Se non vi affidate a un'agenzia, prima di mettervi in viaggio contattate sempre il consolato competente. Ufficiovisti.com non è responsabile per eventuali informazioni non aggiornate o non corrette.